FILT CGIL FROSINONE LATINA: ALTE ADESIONI SUI TERRITORI PROVINCIALI ALLO SCIOPERO NAZIONALE LOGISTICA E TRASPORTO MERCI


Già nella mattinata di oggi 29 marzo sono molte alte le adesioni allo Sciopero Generale del settore logistica e trasporto merci. Presidi della FILT CGIL FROSINONE LATINA nei poli logistici del territorio.

La grande partecipazione nella prima giornata di mobilitazione per lo Sciopero Nazionale dei lavoratori del settore logistica e trasporto merci per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, è la migliore risposta alle pressioni che nelle ore precedenti lo sciopero sono arrivate da alcune associazioni datoriali.

La rottura definitiva del tavolo di trattativa, con la proclamazione di sciopero da parte di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, è la conseguenza a proposte datoriali irricevibili e insostenibili, in un settore che, nell’arco dell’ultimo anno di pandemia, è definitivamente emerso come fondamentale e strategico per la tenuta del “sistema paese” nel suo complesso.


La risposta non è quella di flessibilizzare ancora di più il settore, ma riconosce la sua essenzialità.

Il territorio di Frosinone e Latina ha risposto con una grande adesione e con presidi in diversi poli logistici del territorio, chiedendo a gran voce risposte salariali e normative adeguate.

Daniele Marciano Segretario Generale Filt Cgil Frosinone Latina – dichiara - “É stata anche l’occasione per ribadire che, nonostante le aziende del settore continuano ad operare realizzando profitti, è ancora forte la presenza di fenomeni diffusi di illegalità nel territorio, i centri logistici sono le nuove fabbriche e con la mobilitazione di oggi abbiamo gettato le basi per mettere a sistema le varie esperienze del settore, un patrimonio da sfruttare per portare diritti in ogni angolo del Lazio Meridionale

Le lavoratrici e i lavoratori ringraziamo il Segretario Generale della Camera del Lavoro di Frosinone Latina Giovanni Gioia per aver manifestato la sua vicinanza e aver portato il saluto di tutta la confederazione.