IMPORTANTE INIZIATIVA SUGLI APPALTI A FROSINONE


Questa mattina, 7 gennaio 2020, si è svolta presso l’Istituto Brunelleschi - Da Vinci a Frosinone un’importante iniziativa sul tema degli appalti pubblici che ha visto la partecipazione del Sottosegretario del Miur On. Giuseppe De Cristofaro.

“La massiccia partecipazione delle lavoratrici e dei lavoratori, - dichiara il Segretario Generale della Filcams di Frosinone e Latina Giovanni Gioia - gli interventi della rete degli studenti, della dirigente scolastica Monica Fontana, di Marco Maddalena della Direzione Nazionale di Sinistra Italiana, del Segretario Generale della Cgil di Frosinone e Latina Anselmo Briganti, testimoniano come, quando si riesce a fare sistema, come a Frosinone è stato fatto, le battaglie sulla legalità, sui diritti e sul lavoro negli appalti e non solo si possono vincere!”

“Era molto tempo che non si vedeva a Frosinone la presenza di un Sottosegretario e soprattutto di un Sottosegretario, come l’on. De Cristofaro ha dimostrato in questi mesi e anche nell’iniziativa odierna, attento e competente. Infatti i passi in avanti fatti sul Decreto di internalizzazione delle lavoratrici delle pulizie delle scuole in questi mesi e la conferma avvenuta questa mattina dell’assunzione il prossimo 1° marzo, conferma che la sofferta e lunghissima vertenza affrontata in questi anni da queste lavoratrici a Frosinone è stato un esempio e un traino importante anche per le questioni di carattere nazionale. La resistenza delle lavoratrici è la dimostrazione che lottare per la legalità, la trasparenza sugli appalti, per il lavoro dignitoso e il giusto salario, si può vincere. Certo il percorso non è finito perché TUTTE LE LAVORATRICI E I LAVORATORI DEVONO ESSERE ASSUNTI, non possiamo rischiare che alcuno perda il posto di lavoro.”

“Se il metodo di lavoro però è quello che anche oggi è stato confermato e cioè quello del dialogo, dell’ascolto e della convinzione che i diritti del lavoro e delle persone vengono prima del profitto, crediamo che si possa essere fiduciosi e ottimisti per un 2020 che, ci auguriamo, possa essere foriero di importanti e significativi miglioramenti in particolare sugli appalti pubblici”.

“Il tavolo di oggi è stata anche l’occasione – dichiara il segretario della CGIL di Frosinone Latina Anselmo Briganti – di affrontare le problematiche di lavoratori di altri appalti, come quelli dei servizi ospedalieri, su cui abbiamo chiesto lo stesso percorso di internalizzazione, e quelli dell’appalto delle pulizie dei mezzi Cotral che da più di un mese hanno subito il taglio del 30% dei salari”.

“Solo alcuni esempi ma significativi – conclude Gioia – di come i servizi dati in appalto stanno tutti subendo gravi tagli e conseguenze per l’erogazione dei servizi, per come si spendono i soldi pubblici e soprattutto per la qualità del lavoro, dei diritti, della dignità e dei salari dei lavoratori coinvolti. Se però il percorso avviato è quello che anche questa mattina è stato ribadito, credo che si possa essere moderatamente fiduciosi e ottimisti sul futuro. L’incontro si è concluso con il giusto riconoscimento che anche il Sottosegretario ha dato alle lavoratrici presenti e all’impegno sul futuro a proseguire nella verifica e modifica degli aspetti che ancora presentano difficoltà nel percorso di internalizzazione e all’assicurazione a tornare a Frosinone per fare il punto post internalizzazione nelle settimane successive al primo marzo.”

“Oggi si è tenuta - dichiara il Segretario della Filcams di Frosinone e Latina Gianluca Padovano - la prima di una serie di iniziative volte a far emergere la tematica che esternalizzare i servizi, prevalente quelli più poveri, nel settore pubblico, non è sempre stato indice di risparmio, ma ha portato precarietà, povertà del lavoro e in alcuni casi, tangenti. Oggi, va pensato ad un sistema che porti ad internalizzare, come sta avvenendo per le pulizie delle scuole, tutti i servizi, e con essi i lavoratori in forza, che in maniera continuativa vengono impiegati dalla committenza pubblica, ad esempio, negli ospedali per quanto riguarda la manutenzione, le pulizie, la mensa e la vigilanza.”