ASSEMBLEA LAVORATORI AREA DI CRISI COMPLESSA FROSINONE

 


Si è tenuta oggi, 11 settembre 2020, presso il piazzale della Provincia di Frosinone, l'assemblea con gli ormai ex lavoratori (attualmente in mobilità in deroga) appartenenti alle aziende dell'area di crisi complessa.

“Abbiamo organizzato l'assemblea perché i lavoratori hanno la necessità e il diritto di percepire la seconda tranche della mobilità in deroga; i finanziamenti che ha stanziato il Governo si sono fermati a luglio.
Occorre finanziare per arrivare a gennaio 2021, per poi poter richiedere la mobilità anche per il prossimo anno.

Abbiamo sollecitato oggi le istituzioni di Frosinone a sostenerci e solleciteremo la Regione Lazio in un nuovo incontro; se non ci saranno novità entro i primi di ottobre, ci prepareremo per una mobilitazione sotto il Ministero dello Sviluppo Economico.

Ci sono ex lavoratori che sono in età avanzata che se dovessero percepire la mobilità, oltre a non poter arrivare alla pensione, si troverebbero in gravi situazioni di indigenza.

Inoltre - sempre alla Regione Lazio – ribadiamo l'importanza di realizzare progetti di politiche attive che permetterebbero la riattivazione di diversi cicli produttivi.

Sul territorio della Provincia di Frosinone sono circa un migliaio i lavoratori in mobilità in deroga che vivono quotidianamente queste grandi difficoltà economiche e sociali e che purtroppo vedono il proprio futuro sempre più incerto; è doveroso che le istituzioni intervengano al più presto per dare risposte concrete a queste persone.”

Così si è espresso il Segretario Generale della CGIL Frosinone Latina Anselmo Briganti.