FROSINONE PRIDE 2019, ORGOGLIO CIOCIARO


Tutto pronto per il Lazio Pride 2019 che si terrà a Frosinone il 22 giugno, il Segretario Generale della CGIL Frosinone Latina Anselmo Briganti invita tutti a partecipare all'edizione ciociara che coincide con i 50 anni di Stonewall, in occasione del primo Pride di New York del 1969. 

Con questa iniziativa rivendichiamo il riconoscimento dei diritti di tutte le persone lesbiche, gay, bisex, transessuali, intersessuali. Non scenderemo in piazza per la nostalgia di una storia già scritta, ma per la consapevolezza di voler continuare a lottare perché a ognuna o ognuno di noi sia riconosciuta la sua favolosa umanità. 

Sappiamo bene quali siano le difficoltà che incontrano le persone gay, lesbiche, bisessuali, transessuali e intersessuali nel vivere la propria condizione all’interno di un contesto provinciale troppo spesso, chiuso, bigotto, giudicante e legato ad una obsoleta ed esclusiva visione di sessualità e famiglia di stampo patriarcale.

Per questo decidere di organizzare un Pride a Frosinone è una sfida che si pone in continuità con l’Onda Pride, per dare attenzione alle realtà locali, dove l’omotransfobia è più visibile e dove la paura e il pregiudizio alimentano episodi di violenza e discriminazione.

I casi di violenza, fisica e verbale, di matrice omotransfobica sono in aumento, soprattutto tra i giovani. L’ultimo rapporto pubblicato da Ilga Europe relega l’italia agli ultimi posti tra i paesi che hanno adottato misure di contrasto ai crimini d’odio nei confronti delle persone LGBTI. Un dato allarmante, che non possiamo permetterci di sottovalutare. Educare al rispetto delle differenze è lottare contro l’eteronormatività dominante, che alimenta pregiudizio e stereotipi. 

È necessario che venga emanata una legge che contrasti l’omofobia, la lesbofobia, la transfobia, la bifobia. Una legge che dica no all’odio contro le persone Lgbti, un odio che non è un opinione, una legge che sostenga le vittime e che aiuti a prevenire e contrastate l’omotransfobia. Il tempo in cui viviamo non ammette più alcun rinvio, perché l’odio corre veloce non solo nella società ma anche sul web.

L’appuntamento è alle ore 15:30 in Piazza Salvo D’Acquisto.

Percorso: Piazza Salvo d’Acquisto – Via Po – Via Aldo Moro – Via Marco Tullio Cicerone – Piazza Falcone e Borsellino (di Fronte alla Villa Comunale)

Se vieni da Roma ti suggeriamo di prendere il treno delle 13:42 da Roma Termini che ti permetterà di arrivare in tempo per l’inizio della parata.

Se vieni da Latina contatta Arcigay Latina per il bus organizzato.

Vuoi aderire al Lazio Pride 2019? Comunicaci la tua adesione a laziopride@gmail.com