LA RISPOSTA DELLA CGIL ALLA DIRIGENTE SCOLASTICA DELL'ISTITUTO “PACIFICI SEZZE BASSIANO”

Come i cani, disturbati dalla luce della luna cercano di scacciarla abbaiandole contro, così è stata la replica della dirigente scolastica dell'Istituto Comprensivo “Pacifici Sezze Bassiano”. Dichiara il Segretario della CGIL Frosinone Latina Dario D'Arcangelis.

Dove era il sindacato quando i diritti dei lavoratori venivano calpestati?

Ma dove era la dirigente? In quale realtà vive?

Dal febbraio 2014, data in cui tramite una convenzione quadro Consip il lotto 5 riferito a Frosinone Latina, aggiudicato all'Ati, composto dalle aziende Ma.Ca, Servizi generali e Smeraldo, che le Organizzazioni Sindacali Confederali hanno prodotto azioni di ogni genere; scioperi, manifestazioni sotto il Ministero della Pubblica Istruzione, interrogazioni parlamentari, tre nel 2015 e tre nel 2016, azioni legali, denunce a tutti i livelli Istituzionali dalla Consip al Miur al Ministero del Lavoro, all'Agenzia Nazionale Anticorruzione. Prosegue Dario D'Arcangelis.

“Alla dirigente compete solo vigilare sulla correttezza dei lavori eseguiti, non altro”.

Profonda sensibilità, notevole senso umano, rispetto delle persone, alla Dirigente compete solo verificare che il servizio venga eseguito correttamente.

Che le persone non vengono retribuite, che subiscono umiliazioni di ogni genere, che vengono calpestate nella dignità, Non gli compete. Tanto le lavoratrici puliscono lo stesso e la buona immagine dell'Istituto è salva, con la soddisfazione di docenti,genitori e Dirigente stessa.

Competeva forse alla Dirigente, nonostante la circolare del Miur che invitava i Dirigenti Scolastici a provvedere al blocco del pagamento delle fatture, di procedere diversamente?.

Non poteva a seguito della richiesta avanzata in data 2 dicembre 2017 e in data 13 marzo 2018, come altri dirigenti hanno fatto, procedere al pagamento in surroga?

La legge sulla “Buona scuola” non assegna forse al Dirigente un ruolo strategico, rafforzato nelle sue funzioni di gestione direzionale, organizzativa e di coordinamento, sia nel suo ruolo di decisore delle risorse umane, finanziarie e strumentali nella sua istituzione scolastica? Continua il Segretario Provinciale della Cgil di Frosinone Latina.

Detto ciò, per il rispetto dei lavoratori che rappresentiamo e per L'onorabilità dell'Organizzazione che ci pregiamo di appartenere, preoccupati per quanto dichiarato a mezzo stampa, chiediamo ufficialmente alla Dirigente dell'Istituto Pacifici Fiorella De Rossi di circostanziare con riferimenti certi e precisi la sua affermazione su “minacce e intimidazioni da parte dei sindacati,” alla Questura di Latina.

Noi faremo altrettanto.

Restiamo comunque a disposizione riconfermando la nostra più totale disponibilità.


                                                                               Il Segretario della CGIL Frosinone Latina
                                                                          Dario D'Arcangelis