FILT CGIL, SCIOPERO GENERALE UNITARIO PER IL RINNOVO DEL CCNL LOGISTICA, TRASPORTO MERCI E SPEDIZIONI


Per il rinnovo del CCNL Logistica, Trasporto Merci e Spedizione le Segreterie Nazionali di FILT CGIL, FIT CISL e UIL TRASPORTI, a seguito dell'atteggiamento dilatorio ed irresponsabile delle controparti datoriali, dichiarano lo sciopero generale del settore, nel dettaglio per i seguenti motivi:
  • per garantire l'unicità del CCNL di settore, scaduto ormai da 22 mesi, e sostenere un rapido e necessario rinnovo;
  • per l'affermazione di regole certe che diano tutele e diritti ai lavoratori e garantire continuità e legalità alle attività degli appalti;
  • per la valorizzazione del lavoro e la continuità occupazionale;
  • per un adeguato incremento salariale a fronte di un'importante crescita economica e produttiva del settore.
Contro l'arroganza delle controparti datoriali che continuano a richiedere:
  • di realizzare un peggioramento complessivo delle tutele e dei diritti dei lavoratori;
  • di abbassare il valore delle attuali indennità a partire da quella di trasferta per la quale le associazioni dell'autotrasporto hanno richiesto un sostanziale dimezzamento;
  • di precarizzare e rendere variabile istituti contrattuali ora certi come quattordicesima mensilità, scatti di anzianità, Rol, ex-festività nonchè di due giorni di ferie;
  • di produrre un rinnovo senza incremento salariale per i lavoratori.
Per queste ragioni è proclamato lo sciopero del settore nei giorni 30 e 31 ottobre 2017, dalle ore 00:00 del 30 alle ore 24:00 del 31.

Si è avviata oggi, 27 ottobre, la prima delle tre giornate di sciopero generale nei settori della logistica, dell'autotrasporto e delle spedizioni per proseguire il 30 ed il 31 ottobre. Per il rinnovo del contratto nazionale unico di settore per tutti, dipendenti diretti, indiretti, autotrasportatori, soci e dipendenti di cooperative e delle imprese di spedizione, unitamente alla richiesta di tutele, diritti, legalità, incremento della retribuzione e delle indennità, alla clausola sociale, alle internalizzazioni, al superamento del subappalto ed al contrasto del fenomeno del distacco transnazionale. 

Oggi lo stop ha interessato il trasporto carburante, medicinali, prodotti alimentari di prima necessità ed animali vivi, nelle giornate di lunedì 30 e martedì 31 lo sciopero riguarda tutte le altre attività di trasporto e distribuzione delle merci, il settore della logistica e della spedizione. Nelle giornate del 30 e 31 ottobre sono moltissime le iniziative con presidi nei porti, negli interporti e nelle aree industriali e della logistica. Nella Provicia di Frosinone lo sciopero del 30 e 31 vedrà i lavoratori in presidio in tutti i caselli autostradali della Provincia dove attiveranno una campagna di informazione a tutti i
transitanti i caselli delle ragioni dello sciopero.