FESTA DEI DIRITTI A CASSINO, LA CGIL IN PIAZZA 7, 8 E 9 LUGLIO



















Il 7, 8 e 9 luglio la CGIL di Frosinone Latina torna in piazza a Cassino per la Festa dei Diritti, tre giorni dove proporremo dibattiti, concerti ed incontri con il mondo dell’associazionismo.

Si affronteranno temi quali: 
lo sviluppo sostenibile del territorio del Lazio Meridionale; 
l'ambiente; 
i diritti del lavoro ; 
la rappresentanza; 
il disagio sociale; 
la democrazia e la Costituzione. 

Lo scopo è far rimettere al centro dell'agenda politica il Lavoro, ma soprattutto lo sviluppo per il Sud d’Italia, visto che nessuno né parla più.


Nelle due province che fanno riferimento alla nostra Camera del Lavoro, il problema occupazionale è diventato rilevante a seguito della chiusura di numerose aziende, in modo particolare la provincia Ciociara vive una situazione di crisi occupazionale mai vista prima, con un preoccupante incremento di cittadini che vivono al limite della povertà, dimenticati da tutti.

In un contesto così difficile ci sono comunque delle specificità che vanno messe in evidenza in quanto, rispetto ad altri territori che vivono le stesse situazioni di crisi, qui ci sono settori che sono trainanti per l’intero territorio della Regione Lazio , quali l’automotiv, il chimico farmaceutico, l’agricoltura, il cartaio ed altri minori, ma altrettanto importanti.

L'intento è quello di costruire tutti insieme una proposta di sviluppo sostenibile per la Provincia che la renda appetibile a nuovi investimenti privati, ma anche a coloro che già operano nel territorio da tanti anni, per far sì che possano restare e rilanciare le proprie aziende.

Il nostro compito è quello di dare voce ed un aiuto concreto a tutti i lavoratori che hanno subito le conseguenze di questa crisi, per aiutarli ad uscire da questa condizione.

All'iniziativa parteciperanno: Istituzioni locali, provinciali, regionali e nazionali; associazioni datoriali e di volontariato; l'università ; la stampa e i dirigenti della CGIL a tutti i livelli.

La grande manifestazione del 17 giugno a Roma promossa dalla CGIL per Lavoro per la Democrazia e per la Costituzione, ci ha dato contezza di come i giovani, i lavoratori, i cittadini, i pensionati sono molto attenti alle dinamiche di quello che accade nel mondo del lavoro.

Il consenso alla manifestazione ed alle tante iniziative fatte negli ultimi due anni, come la raccolta firme per i referendum e per la proposta di legge popolare sulla Nuova Carta dei Diritti del Lavoro, sulla legalità, sullo sviluppo del territorio ed altre... hanno rafforzato la mia consapevolezza che questa è la strada maestra da seguire per raggiungere l'obiettivo di un lavoro dignitoso, libero e inclusivo.

Ci aspettano mesi intensi e la Festa di Cassino sarà una tappa importante per rilanciare tre pilastri fondamentali della nostra azione sindacale, quali: 

- I Diritti del Lavoro;

- Il Piano del Lavoro della CGIL;

- La contrattazione nazionale, territoriale, aziendale, sociale e socio sanitaria.

Considero la Festa di Cassino un’ulteriore occasione per coinvolgere e far partecipare tanti lavoratori, iscritti e non, pensionati, cittadini e sopratutto giovani, con il coinvolgimento attivo di tutte le Categorie sarà un’opportunità da cogliere per dare finalmente una svolta al territorio ed al mondo del lavoro. 

A chiusura della Festa il comizio del Segretario Organizzativo Nazionale della CGIL Nino Baseotto.

Buona Festa a tutti!

Il Segretario Generale della CGIL Frosinone Latina

Anselmo Briganti