III CONGRESSO FEDERCONSUMATORI LAZIO, UNO SCUDO PER I CITTADINI!

Roma 8 Giugno 2015 - “Oggi la crisi, i cambi sociali ed economici hanno portato a rapidi mutamenti e alla creazione di nuovi modelli di consumo che si pongono come domanda cosa e come consumare rispetto al cosa e come produrre degli anni precedenti; è per questo che dobbiamo intervenire al meglio sul piano dell'elaborazione della proposta, dell'intervento completo e rimanere costantemente aggiornati per garantire ai cittadini i diritti in tema di etica, trasparenza e chiarezza del mercato”. Sono state queste le parole del Presidente Regionale Luigi Agostini nell'aprire il III Congresso Federconsumatori Lazio, tenutosi l'8 Giugno 2015 presso la Sala Fredda della CGIL Roma e Lazio in Via Buonarroti a Roma.
“Dobbiamo avere una consapevolezza politica, dobbiamo riuscire a trovare accordi politici programmati con le aziende, studiando e creando delle Carte dei Servizi che permettono di tutelare il consumatore e rendere le aziende sempre più efficienti”. Continua così la relazione introduttiva del Presidente Regionale alla platea di Federconsumatori.

Importante e marcato è stato l'intervento della Presidente di Federconsumatori Frosinone e Latina Laura Ardia, che concentra il suo intervento sulla situazione attuale del territorio e delle sue problematiche, principalmente legate alla vastità e alla complessità della zona, ma anche alla scarsità di risorse. Poi, la sfiducia del sindaco di Latina e le criticità che presentano i gestori di servizi quali la spazzatura e l’acqua (quest’ultima in particolare modo con il caso Acea ATO5).

Il territorio presenta diverse situazioni di irregolarità e non trasparenza. Si ha quindi la necessità di avere una struttura fondata su tre macro aree quali Latina, Frosinone e Cassino che possano lavorare in sinergia. Si è chiesto inoltre alla direzione Regionale che la gestione non sia Romano-centrica, rischio che si corre quando si ha la Capitale ai propri confini. Un buon lavoro lo si riesce a fare da soli, ma per un ottimo lavoro si ha bisogno di lavorare tutti insieme, con un Regionale e un Nazionale che non sottovalutino economicamente e attivamente i nostri territori che non contano meno iscritti rispetto a Roma.

Sottolineiamo la presenza e gli interventi di Claudio Di Berardino, Segretario Generale CGIL Roma e Lazio; Antonino Serra, rappresentante di Lega Consumatori Regione Lazio; Matteo Oi, Segr. Organizzativo Rete Studenti Medi del Lazio; Michele Mezza, professore Università Federico II Napoli; l'Onorevole Paolo Masini, delegato del Sindaco di Roma; l'Onorevole Michele Civita, delegato della Regione Lazio; l'Avv. Antonella Nanna, responsabile Consulta Giuridica Federconsumatori Lazio e Aldo D'Avach della Direzione romana PD.

Le conclusioni del Congresso sono affidate al Presidente Federconsumatori Nazionale Rosario Trefiletti, che spiega come in questa terza fase dalla nostra Associazione dobbiamo continuamente rinnovarci, accumulare competenze e creare una forza sociale sempre più pregnante. La prolungata crisi ci pone dinnanzi ad un consumatore sempre più attento e voglioso di capire le dinamiche dei mercati, al fine di non essere da questi frodato.

Il III Congresso Federconsumatori Lazio è risultato ricco di confronti, riflessioni e ha fissato i punti che dovranno essere sviluppati e rafforzati con la collaborazione e l'appoggio di tutto il gruppo di lavoro dell'Associazione.